Tempo di lettura 3 minuti

Dal 1° di gennaio 2020 sarà possibile accedere all’isee precompilato mediante apposita sezione all’interno del portale telematico dell’inps.

E’ l’istituto previdenziale a comunicarlo mediante messaggio n. 96 del 13/01/2020, contenente tutte le istruzioni utili per facilitare l’inoltro dell’isee precompilato.

Ricordiamo che il modello isee è necessario per l’inoltro di tutte quelle prestazioni a sostegno del reddito (bonus bebè, reddito di cittadinanza, ecc.), che sono strettamente collegate al non superamento di determinati requisiti reddituali, e come noto, la sua validità è annuale, per tanto, occorre rinnovarlo prontamente ogni anno per non vedersi sospese le prestazioni in essere.

Con l’introduzione dell’isee precompilato siamo di fronte ad un altro passo avanti in materia di digitalizzazione dei servizi al cittadino, come accadde a suo tempo per la precompilazione del 730 anche per la precompilazione dell’isee permarrà la possibilità di affidarsi comunque all’assistenza gratuita di caf e patronati.

L’isee precompilato 2020 sarà comunque in via sperimentale, essendo un modello pronto all’uso ma che necessita comunque di ulteriore documentazione da integrare con dati autodichiarati.

Ma andiamo adesso a vedere come funziona e come richiederlo.

Isee precompilato
  • facebook

Come richiedere l’isee precompilato 2020?

Come anticipato, l’isee precompilato, rappresenta un enorme passo avanti in materia di digitalizzazione dei servizi, rendendo autonomi i cittadini di fruire dei principali servizi comodamente da casa.

Per richiedere, e quindi compilare, la dichiarazione sostitutiva unica 2020, occorrerà prima di tutto essere in possesso di spid (sistema di identificazione digitale) e successivamente collegarsi al sito dell’Insp e ricercare l’apposita sezione per l’inoltro della dichiarazione.

Una volta all’interno dell’area occorrerà compilare tutte le sezioni con i relativi dati indicati.

Isee precompilato: quali sono i dati da inserire?

Il termine “isee precompilato” lascia ovviamente intendere che il modello sia già pronto all’uso, ma essendo il processo di digitalizzazione in una fase sperimentale, occorrerà, comunque, inserire obbligatoriamente alcuni dati preliminari per poter avere accesso alla dichiarazione sostitutiva unica nel suo insieme.

I dati che dovranno essere compilati sono i seguenti:

  • la composizione del nucleo familiare;
  • l’indicazione di eventuali soggetti rilevanti ai fini del calcolo delle componenti aggiuntive dell’ISEE;
  • la eventuale condizione di disabilità e non autosufficienza dei componenti del nucleo;
  • l’identificazione dell’abitazione del nucleo familiare;
  • il reddito complessivo limitatamente ai casi di esonero dalla presentazione della dichiarazione ed assenza di certificazione unica trasmessa dai sostituti d’imposta ovvero di sospensione degli adempimenti tributari a causa di eventi eccezionali;
  • l’importo degli assegni periodici corrisposti al coniuge e ai figli;
  • l’ammontare dell’eventuale debito residuo per mutui contratti per l’acquisto di immobili;
  • le componenti del patrimonio immobiliare del regolamento ISEE;
  • le componenti del patrimonio mobiliare;
  • gli autoveicoli, ovvero i motoveicoli di cilindrata di 500 cc e superiore, nonché le navi e imbarcazioni da diporto.

isee precompilato dati da inserire
  • facebook

Che durata ha l’isee?

Come negli anni precedenti anche nel 2020 l’isee avrà durata annuale.

Per cui una volta inoltrata la richiesta questa sarà valida fino a dicembre 2020.

Isee precompilato durata
  • facebook

Se il nostro articolo ti è piaciuto, iscriviti alla newsletter mensile e ricevi i nostri aggiornamenti.

Non preoccuparti, non ti invieremo una email al giorno, ma una singola email mensile con all’interno i principali temi trattati.

Cosa aspetti? ISCRIVITI